DESIGN

Le luce secondo Ingo Maurer

28 maggio 2018
http://www.itintandem.com/it/le-luce-secondo-ingo-maurer/

La luce secondo il designer Ingo Maurer di stacca dal piedistallo e si lascia trasportare nelle mani di un guanto blu che ricorda i corpi blu dei dipinti di Yves Klein.

La metafora del pittore si traspone a quella del designer. In questo caso la tela prende forma, il tocco del pittore che sorregge il pennello si materializza nella mano del designer che indossa un guanto blu e inizia a dar forma allo spazio con la luce.

Ingo Maurer dice “Disegnamo lampade e contemporaneamente progettiamo spazi. Nel frattempo creiamo pezzi unici e spesso questi oggetti nascono proprio dal lavoro manuale. Quando lavori hai bisogno di strumenti, e quando lavori con le mani hai bisogno di guanti.

Lavorando su una grande installazione di spugne colorate con Luzi Graf del nostro team,
il laboratorio e tutti gli strumenti a poco a poco sono diventati blu. Un colore potente che abbiamo creato con i pigmenti perchè si intonasse perfettamente con le spugne. Ogni sera appendevamo i nostri guanti da lavoro al muro. Questa immagine ha colpito la nostra immaginazione: il guanto blu sul muro. Qualcosa in più di una “vocina” diceva che sarebbe diventata una lampada, era un urlo a gran voce!

Con l’aiuto dei membri del nostro team, Hagen Sczech e Michael Lechner, i guanti si sono illuminati. Hanno cominciato ad amimarsi in modo forte, energico e con una presa salda!

Perché facciamo questo?

La percezione ci spinge a vedere il guanto nella sua bellezza, e siamo affascinati dalla sua magia . Ci siamo divertiti a trasformare tutto questo in un prodotto, ci abbiamo messo grande entusiasmo.

Non è un manifesto, non è uno scherzo, non è un capolavoro. È il risultato del nostro modo di lavorare. ”

Oltre la lampada Luzy non potevan mancare Koyoo, Blow Me Up, Luce Volante, Galactic e Zettel’z Munari.

Koyoo di Axel Schmid è una piccola lampada portatile. È estremamente leggera e sofisticata e le basta pochissimo per essere di grande impatto. Abbiamo portato oltre 20 Koyoo per presentarle come una moltitudine. La lampada diffonde una luce molto piacevole e rilassante. Il cerchio di carta può essere sostituito.

Il fulcro della mostra al Circolo Filologico è una grande installazione, un soffitto luminoso, realiz- zato da circa 100 tubi gonfiabili dotati di LED RGBW, programmati con contenuti dinamici. I tubi gonfiabili sono versioni speciali di Blow Me Up, una lampada progettata da Theo Möller e pre- sentata a Euroluce 2017. L’installazione faceva parte dello stand di Ingo Maurer di light+building a Francoforte.

Blow Me Up – il prodotto – sarà esposto, in nuovi colori e dimensioni. Altri nuovi prodotti sono:

Luce Volante, un elegante oggetto luminoso che sembra fluttuare nell’aria come un pezzo di seta al vento.

Galactic, che riprende la forma antica della spirale e la rende il principale elemento visivo.

Con Zettel’z Munari e Zettel’z Laughing Buddha, Ingo Maurer & Team presentano due nuove Zettel’z 5 in edizione limitata.

Per Zettel’z Munari, Ingo Maurer ha ricevuto l’autorizzazione dalla Fondazione Bruno Munari di utilizzare l’Alfabeto di Bruno Munari. È una lampada dedicata ai giovani, ma con la sua bellezza unica, è un piacere per tutte le età.

Luzy_From_The_Sky

Galactic_Aufsicht

Koyoo_by_AxelSchmid

Zettelz_Muran

Zettelz_Muran

Blow_Me_Up

Blow_Me_Up

Lucellino_doppio

You Might Also Like