DESIGN WEEK 17

BLOSSOMING SCULPTURE – L’INSTALLAZIONE DI STUDIO SWINE PER COS

31 marzo 2017
BLOSSOMING SCILPTURES
http://www.itintandem.com/it/2017/03/31/blossoming-sculpture-linstallazione-di-studio-swine-per-cos/

Blossoming Sculpture é l’installazione realizzata dallo Studio Swine per COS, in occasione del Fuorisalone 2017 a Milano.

Per quest’anno COS  ha affidato l’allestimeno al duo dello Studio Swine con sede a Londra e fondato dai designer Azusa Murakami e Alexander Groves. Il concept dell’installazione é creare delle “sculture che fioriscono” all’interno del Cinema Arti, ormai dismesso.

Cinema Arti, Via Pietro Mascagni 8

Non sono ancora state rilevate troppe informazioni sul progetto ma si parla di un’ installazione multisensoriale per il brand della moda COS.

Il 2016 é stato un anno di grandi cambiamenti e di crisi cosi’ hanno voluto creare un installazione che potesse offrire un momento di contemplazione. I designer hanno preso si sono fatti ispirare dalla natura e dal cambiamento delle stagioni. Sviluppando un’idea di bellezza universale, che generasse un’esperienza democratica, portando le persone a stare insieme.

L’installazione sarà ospitata nell’ ex Cinema Arti, cinema facente parte di un complesso razionalista progettato nel 1935 dall’architetto Mario Cereghini. Il Cinema Arti ha aperto i battenti per la prima volta nel 1951, all’epoca ospitava 500 posti, ed é passato dalle prime visioni ad essere un cinema d’essai con particolare attenzione a; cinema erotico di taglio spesso documentaristico, ai film scandinavi e a pellicole di scandalo per l’epoca. Per poi chiudere come cinema nel 2006.

Karin Gustafsson, direttore creativo del brand COS, ha annunciato che il progetto unisce i valori comuni del brand e dello studio creativo. Focalizzando l’attenzione sul valore di eternità che va oltre il trend, la funzionalità associata alla bellezza e l’esplorazione dei materiali.

COS x Studio Swine

4- 9 Aprile 2017

Milano, Cinema Arti – Via Pietro Mascagni, 8

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply